11 gennaio 2018

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE E LA FORMAZIONE DI TUTORI VOLONTARI DI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI (MSNA) NELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA, AI FINI DELL’ISCRIZIONE NELL’ELENCO DI CUI ALL’ARTICOLO 11 DELLA LEGGE 47/2017


Con il presente avviso pubblico, in attuazione di quanto previsto dall’articolo 11, comma 1, della legge 7 aprile 2017, n. 47 (Disposizioni in materia di misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati), dalla legge regionale 16 maggio 2014, n. 9 (Istituzione del Garante regionale dei diritti della persona), dal “Protocollo d’intesa tra il Presidente del Tribunale per i Minorenni di Trieste e il Garante regionale dei diritti della persona della Regione Friuli Venezia Giulia per l’istituzione dell’elenco dei tutori volontari di cui all’articolo 11 della legge 47/2017”, approvato con deliberazione del Garante regionale 31 luglio 2017, n. 22, il Garante regionale con funzione di garanzia per i bambini e gli adolescenti INVITA i privati cittadini, disponibili ad assumere la tutela volontaria e gratuita di un minore straniero non accompagnato (MSNA) o di più minori, quando la tutela riguardi fratelli o sorelle, a presentare domanda per essere selezionati e formati al fine dell’iscrizione nell’Elenco dei tutori volontari di MSNA, tenuto presso il Tribunale per i Minorenni di Trieste. 1. FUNZIONI DEL TUTORE DI MSNA Il tutore volontario opera nel rispetto del principio del superiore interesse del minore. In particolare: - svolge il compito di rappresentanza legale del MSNA assegnato agli esercenti la responsabilità genitoriale; - persegue il riconoscimento dei diritti della persona minore di età senza alcuna discriminazione; - promuove il benessere psico-fisico della persona di minore età; - vigila sui percorsi di educazione ed integrazione tenendo conto delle capacità, inclinazioni naturali ed aspirazioni del MSNA; - vigila sulle condizioni di accoglienza, sicurezza e protezione del MSNA; - amministra l’eventuale patrimonio della persona di minore età. 2. OBIETTIVI Il presente avviso pubblico ha lo scopo di individuare e selezionare privati cittadini, interessati a svolgere la funzione di tutore volontario di MSNA, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 11, comma 1, della legge 47/2017. Gli interessati, previa verifica dei requisiti previsti e superamento del corso formativo organizzato dal Garante regionale sulla base di quanto indicato nel Protocollo d’intesa citato nelle premesse, verranno iscritti nell’Elenco dei tutori volontari di MSNA, tenuto presso il Tribunale per i Minorenni di Trieste. 3. REQUISITI I candidati devono possedere, a pena di inammissibilità della domanda, i seguenti requisiti da attestare mediante autocertificazione, salvo diversa indicazione: a. cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all’Unione Europea (in tal caso deve essere dimostrata l’adeguata conoscenza della lingua italiana ai sensi del DPCM 7 febbraio 1994, n. 174). Possono altresì presentare domanda anche cittadini apolidi e di Stati non appartenenti all’Unione Europea, purché in regola con la normativa sul soggiorno sul territorio nazionale nonché con adeguata conoscenza della lingua e della cultura italiana in relazione all’attività di eventuale tutore volontario, che verrà verificata dal Garante regionale, coadiuvato da un funzionario del Servizio Organi di Garanzia, dallo stesso individuato; b. residenza anagrafica in Italia; c. compimento del 25° anno di età; d. godimento dei diritti civili e politici; e. non aver riportato condanne penali e non avere in corso procedimenti penali ovvero procedimenti per l’applicazione di misure di sicurezza personale o di prevenzione; f. assenza delle condizioni ostative previste dall’art. 350 codice civile. Il candidato, in particolare: - deve avere la libera amministrazione del proprio patrimonio; - non deve essere stato oggetto di provvedimenti di decadenza, limitazione o sospensione della responsabilità genitoriale; - non deve essere stato rimosso da altra tutela; - non deve essere iscritto nel registro dei falliti; - deve essere una persona di “ineccepibile condotta”, ossia idonea sotto il profilo morale; - deve avere disponibilità di tempo ed energie per realizzare la sua funzione; - non deve trovarsi in una situazione di conflitto di interessi con il minore. 4. MODELLO DI DOMANDA E RELATIVI ALLEGATI La domanda di ammissione alla procedura selettiva è formulata utilizzando il modello allegato al presente avviso. Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione: a) copia di un documento di riconoscimento in corso di validità; b) curriculum vitae da cui risultino in particolare: titolo di studio, peculiari qualità personali e professionali utili allo svolgimento della tutela di MSNA, conseguite attraverso specifiche formazioni sulla materia, conoscenza di lingue straniere, esperienze concrete di assistenza ed accompagnamento di MSNA all’interno di conosciute e benemerite associazioni di volontariato o culturali ovvero agenzie educative (es.: scuola, centri di aggregazione giovanile, ecc.), ambiti professionali qualificati (professioni forensi, socio-sanitarie, psicologiche), ove già sia stata svolta formazione e diffusa la conoscenza delle questioni giuridiche e umane riguardanti la cura degli stranieri di minore età. 5. MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Gli interessati presentano domanda al Servizio Organi di Garanzia, esclusivamente a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo: Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia - Servizio Organi di Garanzia – Garante regionale dei diritti della persona - P.zza Oberdan, n. 6 - 34133 Trieste - oppure in via telematica, tramite PEC intestata al candidato al seguente indirizzo e-mail: garantefvg@certregione.fvg.it. Sulla busta ovvero nell’oggetto della PEC deve essere indicata la seguente dicitura: “Selezione tutori volontari di MSNA”. 6. ISTRUTTORIA DELLE DOMANDE Il Garante regionale provvede a istruire un fascicolo individuale per ciascuna domanda pervenuta, in relazione alla quale verifica la completezza e il possesso dei requisiti. La selezione viene effettuata tenendo conto della sussistenza dei requisiti previsti, della completezza della documentazione prodotta nonché, se opportuno, attraverso un colloquio con il Garante regionale, coadiuvato da un funzionario del Servizio Organi di Garanzia, dallo stesso individuato. Qualora la domanda risultasse incompleta, il Garante regionale ne dà comunicazione all’interessato, il quale potrà provvedere alla regolarizzazione della stessa entro il termine comunicato. I nominativi dei candidati selezionati sono pubblicati sul sito web istituzionale del Garante regionale per essere successivamente avviati al corso formativo per tutori volontari di MSNA. 7. CAUSE DI ESCLUSIONE La domanda non è accolta qualora: - sia accertata l’insussistenza, in capo al candidato, dei requisiti previsti; - non sia pervenuta nei tempi richiesti la regolarizzazione della domanda; - il richiedente risulti inidoneo all’esito dell’eventuale colloquio. 8. FORMAZIONE L’avvio del corso formativo è comunicato ai singoli candidati e pubblicizzato sul sito Internet del Garante regionale. Al fine di garantire che il tutore volontario sia adeguatamente formato e abbia gli strumenti culturali e conoscitivi adeguati è prevista una formazione mirata e multidisciplinare, utile a consentire lo svolgimento della funzione con responsabilità, efficienza ed appropriatezza relazionale. La formazione dei tutori volontari afferisce a processi di formazione e supervisione permanenti, comprensivi di una prima formazione di base e di periodici incontri formativi e/o di approfondimento tematico, per garantire un aggiornamento continuo e un confronto esperienziale utile per affrontare situazioni complesse; il Garante regionale può inoltre supportare il tutore volontario attraverso attività di consulenza. 9. ISCRIZIONE ALL’ELENCO DEI TUTORI VOLONTARI DI MSNA I nominativi dei candidati che abbiano portato a termine con successo l’intero ciclo di formazione, comprensivo anche della fase di valutazione al termine del corso, e che abbiano confermato la propria disponibilità e la preferenza territoriale, sono comunicati al Tribunale per i Minorenni di Trieste ai fini dell’iscrizione nell’Elenco dei tutori volontari di MSNA ivi istituito. La valutazione finale dei candidati è effettuata da una Commissione costituita dal Garante regionale, dai docenti del corso formativo e da un funzionario del Servizio Organi di Garanzia. 10. CASI PARTICOLARI Il candidato che abbia sostenuto e superato corsi di formazione per tutori volontari di MSNA in altre regioni o province autonome può, sotto la propria responsabilità, dichiararlo espressamente nella domanda. In tal caso, il Garante regionale, a seguito di verifica dei requisiti ed eventuale colloquio, in conformità alle disposizioni normative vigenti, potrà validare la formazione dello stesso candidato e comunicarne il nominativo al Tribunale per i Minorenni di Trieste ai fini dell’iscrizione nell’Elenco dei tutori volontari di MSNA ivi istituito. 11. DURATA DELL’AVVISO PUBBLICO Il presente avviso pubblico è privo di termini e consente la presentazione delle domande in qualsiasi momento. 12. PUBBLICITA’ Il presente avviso viene pubblicato sul BUR, sul sito web istituzionale del Garante regionale, viene diffuso altresì su base territoriale mediante raccordo con gli organi di stampa, con il Tribunale per i Minorenni di Trieste, con gli Ordini professionali e con ogni altro mezzo idoneo a consentirne una diffusa conoscenza. 13. PRIVACY I dati raccolti sono trattati ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), esclusivamente nell’ambito della presente procedura. 14. ULTERIORI INFORMAZIONI Gli interessati possono chiedere notizie e chiarimenti inerenti al presente avviso pubblico al seguente indirizzo e-mail: garantefvg@regione.fvg.it.