11 aprile 2018

Incentivo regionale a sostegno della natalità e del lavoro femminile


Dal 5 aprile i titolari di Carta famiglia potranno presentare domanda utilizzando il modello (pubblicato sul sito regionale http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/famiglia-casa/politiche-famiglia/FOGLIA23/.

 

La domanda va presentata una sola volta e l’assegno verrà corrisposto annualmente fino al terzo anno di vita del bambino o al terzo anno di ingresso in famiglia del figlio adottato a seguito di rinnovo di Carta famiglia e possesso, alla data del rinnovo, di ISEE minorenni pari o inferiore a 30.000 euro e sempre che il figlio per il quale si richiede l’incentivo continui ad essere presente nel nucleo familiare come definito ai fini ISEE dall’art. 3 del DPCM 159/2013.

 

Nel modello di domanda si specifica che per mantenere il diritto all’erogazione dell’incentivo per le annualità successive il rinnovo di Carta famiglia deve avvenire una prima volta entro 12 mesi dalla data di presentazione della richiesta e una seconda volta entro 24 mesi dalla stessa data.

 

N.B. la domanda prevede la dichiarazione di essere in possesso di ISEE MINORENNI. Infatti a differenza di Carta famiglia -per la quale è sufficiente l’ISEE ORDINARIO- questa è una prestazione a favore di minori e quindi l’ISEE deve essere quello previsto dall’articolo 7 del DPCM 159/2013.

 

Il sistema informatico non controlla tale dato e quindi, come per gli altri dati autodichiarati, la verifica che effettivamente il richiedente sia in possesso di questo tipo di Isee e che lo stesso sia nel limite dei 30.000 euro spetta all’ente erogatore nell’ambito dei controlli ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000.

 

Non è ammessa domanda per gli affidi temporanei e in caso di revoca del provvedimento di affidamento preadottivo il richiedente è tenuto a comunicare entro 30 giorni la perdita del requisito ed è tenuto a restituire quota parte dell’incentivo calcolato su base mensile.

   

Allegati: